L’appuntamento tanto atteso per la Rdc è arrivato: le elezioni presidenziali, le prime per una transizione pacifica del potere a Kinshasa. Le già pressanti problematiche riscontrate durante la campagna elettorale, però, hanno portato ad un rinvio della consultazione, tenutasi il 30 dicembre solo in alcune aree del paese. Tra brogli, vecchia classe politica, personaggi fuori dai giochi e milizie presenti sul territorio, le elezioni rischiano di portare più fragilità al paese . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - Nonostante le sue priorità di politica interna, il nuovo Congresso a maggioranza democratica avrà un ruolo da giocare anche nell’influenzare la politica estera degli Stati Uniti nei prossimi due anni: grazie alle prerogative riconosciute dalla Costituzione, i democratici saranno in grado di disturbare l’azione politica di Trump su alcuni dossier chiave.

Washington, D.C. Il 3 gennaio, con l’insediamento del 116° Congresso, ha avuto ufficialmente inizio la maggioranza dei democratici alla Camera dei Rappresentanti. Con 235 deputati eletti, i democratici hanno davanti a loro un’occasione ghiotta. In effetti, per la prima volta dalla sua . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve — Il 1° gennaio, Jair Bolsonaro ha assunto l'incarico di presidente del Brasile, promettendo riforme economiche liberali e una politica interna di estrema destra. Per quanto riguarda la sua politica estera, ci si può aspettare che riallinei la politica brasiliana su Washington, allontanandosi da Beijing.

Brasilia. Il Brasile è entrato in una nuova era politica. Jair Bolsonaro è ora il suo nuovo presidente dopo una clamorosa vittoria contro il Partito dei Lavoratori dell'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva, che sta scontando una pena detentiva di 12 anni per corruzione. Lungi dal moderare la retorica di estrema destra che . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - Il principale artefice della politica commerciale americana non è Donald Trump, ma Robert Lighthizer, il rappresentante al Commercio. Lobbista di carriera, in particolare per l'industria siderurgica americana, conduce da anni una crociata contro la Cina e, per estensione, contro l'Omc, accusata di aver permesso l'ascesa del paese. L'incarico ottenuto nell'amministrazione americana gli ha permesso di cambiare marcia. Nel 2019 potrebbe aggiudicarsi la sua prima vittoria cambiando le regole del commercio internazionale.

Washington. Robert Lighthizer è il rappresentante al Commercio dell'amministrazione Trump. A 71 anni, questo veterano della politica ha servito il Partito Repubblicano a . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - Nonostante i partiti di destra abbiano brandito la lotta contro la corruzione come uno slogan per farsi eleggere in molti paesi latinoamericani, e nonostante l'ultimo summit delle Americhe, tenutosi lo scorso aprile, ne abbia fatto una priorità, la corruzione persiste. Nella regione i casi si moltiplicano, causando una preoccupante instabilità politica che svela la strumentalizzazione della lotta contro la corruzione da parte delle classi dirigenti.

Quito. Lo scorso 11 dicembre, l’Assemblea Nazionale Ecuadoriana ha eletto come vicepresidente, con 94 voti tra le tre opzioni proposte dal presidente Lenin Moreno, Otto Sonnenholzner: si tratta del terzo deputato . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – Se l’Asia del Sud annovera i paesi con il più alto numero di nascite al mondo, il tasso di mortalità neonatale resta elevato a causa di ragioni sanitarie, sociali e culturali.

Islamabad. Stando alle cifre comunicate dall’Unicef, un quarto dei bambini nati nel mondo il 1° gennaio 2019 ha visto la luce in Asia del Sud. Tre degli otto paesi che hanno riportato il numero più elevato di nascite si situano in quel sub-continente, e vedono l’India al primo posto (circa 70.000 nascite), superando la Cina (45.000 nascite). Il Pakistan è al 4 . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – Le elezioni in Bangladesh del 30 dicembre hanno confermato la preponderanza sulla scena politica della Lega Awami la cui leader, Sheikh Hasina, è a capo del governo dal 2009, mentre una forte crescita economica è accompagnata da una messa in dubbio delle regole democratiche.

Dacca. Il 30 dicembre 2018, gli elettori bengalesi hanno avuto l’occasione di recarsi alle urne per scegliere i deputati che dovranno rappresentarli per i prossimi cinque anni. Senza deludere le aspettative, il risultato dell’elezione ha riproposto a capo del governo, per la terza volta consecutiva, Sheikh Hasina, della Lega Awami, la figlia del “padre . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – La settimana scorsa, la casa automobilistica cinese Great Wall Motors ha presentato il suo modello base di veicolo elettrico, la Ora R1. Un’auto destinata al mercato di massa, a un prezzo molto più basso dei modelli europei che dovrebbe accelerare il passaggio alla mobilità elettrica nel paese più energivoro del mondo.

Pechino. La Ora R1 potrebbe essere presagio di una piccola rivoluzione nel campo della mobilità elettrica. Infatti, questo mese il produttore Great Wall Motor commercializzerà il suo ultimo modello, che costerà tra i 59.800 e i 77.800 yuan, cioè tra i 7.500 e . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - Un mese dopo la celebrata chiusura dell'ultima miniera di carbone tedesca, il Paese ha raggiunto per la prima volta una quota del 40 per cento di energie rinnovabili nel suo mix elettrico.

Bottrop. Il 21 dicembre, nel corso di una solenne cerimonia in questa piccola città della Ruhr, nel bacino della Renania settentrionale-Vestfalia, il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier ha ricevuto dalle mani di un minatore l'ultimo blocco di carbone estratto in Germania (1). La chiusura dell'ultima miniera di carbone segna una svolta nei 200 anni di storia industriale e sociale del territorio. Di . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – Il partito neo-nazionalista tedesco ratificherà la prossima settimana il programma per le elezioni europee di maggio. Evocando per la prima volta un'uscita dall'Unione, le idee del partito sembrano farsi più radicali.

Berlino. Fondata nel 2013 in piena crisi dell’euro, l‘Alternativa per la Germania (AfD) ha sempre fatto della sua linea (anti-)europeista un elemento fondante della propria identità. Mentre il suo orientamento iniziale, piuttosto liberal-conservatore e pro-business, ha lasciato poco spazio, sotto la presidenza di Bernd Lucke (2013-2015), al discorso apertamente xenofobo, la crisi migratoria del 2015 e il successivo . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - Le autorità egiziane non si tirano indietro davanti a nessun mezzo di comunicazione per mitigare gli effetti dell’ultimo attacco terroristico, quello del 28 dicembre, sull’immagine e l’economia del paese.

Il Cairo. Il 28 dicembre, un ordigno artigianale è esploso mentre un autobus turistico attraversava il quartiere di Al-Marioteya, a sud-ovest del Cairo, vicino alle piramidi di Giza, uccidendo tre turisti vietnamiti e la loro guida egiziana e ferendo altre 12 persone (1).

Certamente, questo attacco danneggerà nel lungo periodo l’economia egiziana, il cui settore turistico era in piena espansione dopo gli anni bui . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

Da tempo si discute in Egitto della possibilità di emendare alcuni commi della Costituzione, compresi quelli riguardanti i termini del mandato presidenziale. Secondo alcune ricostruzioni della stampa egiziana, il servizio segreto nazionale e l’ufficio di presidenza avrebbero trovato una quadra sulle possibili riforme in modo da garantire una lunga permanenza dell’ex feldmaresciallo ai vertici della Repubblica. Di fatto, questo episodio si presenta come un ulteriore passo verso una istituzionalizzazione dell’autoritarismo in salsa militare . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – A metà gennaio sarà votato dal Parlamento inglese l’accordo concluso a novembre a Bruxelles. Mentre le possibilità di “no deal” aumentano, i paesi europei legiferano per proteggere i diritti dei cittadini britannici che vivono nell’Unione europea.

Londra. Oggi nell’Unione europea vivono un milione di cittadini britannici. L’accordo concluso dalla Gran Bretagna con Bruxelles protegge la maggior parte dei loro diritti. Accordo concluso ma non ancora ratificato da Westminster, il cui voto è stato rimandato a metà gennaio nel timore di un fallimento. La possibilità che il Regno Unito esca senza accordo aumenterà se una maggioranza . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

Secondo un sondaggio dell’autorevole istituto Levada, il 66% dei russi vorrebbe tornare al vecchio regime sovietico. Le motivazioni del rimpianto sarebbero più o meno le stesse degli anni precedenti (la scomparsa del sistema economico e di welfare, la fine del bipolarismo globale con Mosca protagonista e l’entropia sociale e dei legami affettivi), ma oggi la disillusione è cresciuta ancor di più a causa della dolorosa riforma pensionistica. La “nostalgia” dei più giovani è un dato ancora da interpretare . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.