Dopo 10 giorni di negoziazione, il governo della Repubblica Centrafricana e 14 gruppi armati hanno raggiunto un accordo di pace per la stabilizzazione del contesto bellico a Bangui. L’esatto contenuto dell’accordo rimane però un mistero ed è già ampiamente criticato da molti esperti e giornalisti. I due punti focali sono l’amnistia e i processi di disarmo, con il rispetto dell’embargo Onu. Dopo un’estensione del periodo di embargo, infatti, il Consiglio di Sicurezza sta pensando all’allentamento di alcuni divieti . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

Il Discorso sullo Stato dell’Unione 2019 mostra chiaramente le spaccature profonde che attraversano la società americana: energia, aborto, tasse, politica estera, immigrazione. Esse difficilmente si ridurranno nei prossimi mesi, soprattutto visto l’avvicinarsi delle elezioni del 2020 . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - Il 1° febbraio 2019, Eduardo Bolsonaro, figlio del Presidente brasiliano, ha annunciato sui suoi social network la sua nuova posizione di Direttore di The Movement in America Latina. L’ampliamento degli orizzonti del movimento, creato inizialmente da Steve Bannon per rafforzare il neonazionalismo in Europa, solleva molti interrogativi in una regione in cui nei prossimi otto mesi si svolgeranno cinque elezioni presidenziali.

São Paulo. Il parlamentare federale dello Stato di San Paolo nonché figlio trentaquattrenne del presidente brasiliano, Eduardo Bolsonaro è il nuovo leader di The Movement in America Latina. Creato nel 2017 da Steve Bannon, responsabile della . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - Il candidato di Trump alla presidenza della Banca Mondiale David Malpass, un ex banchiere di Wall Street, viene contestato. La nomina di un critico fervente del funzionamento dell'istituzione sembra a molti incongrua.  L'avvertimento che Donald Trump lancia ad una delle istituzioni più rappresentative del multilateralismo potrebbe paradossalmente unire gli alleati tradizionali degli Stati Uniti agli attuali avversari.

Washington. La Banca Mondiale, nata come l'Fmi dalla Conferenza di Bretton Woods del 1944, fungeva da prestatore di ultima istanza per i paesi che non potevano accedere ai mercati finanziari tradizionali. Anche se il primo beneficiario di un . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – L’uscita degli Stati Uniti dal trattato Fni contribuisce a indebolire un sistema di controllo degli armamenti senz’altro in crisi, ma ancora centrale per l’ordine internazionale. Molti esperti prevedono già un periodo di forti tensioni che si ripercuotono nei due campi: le relazioni transatlantiche e la presenza statunitense in Asia.

Washington. Il 2 febbraio 2019, la decisione statunitense di uscire dal trattato sulle forze nucleari intermedie (Fni) è diventata effettiva e non manca di suscitare reazioni contrastanti. Da una parte, i sostenitori del dominio degli armamenti sottolinea il carattere irrazionale e di pericolo di una decisione che . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – la scorsa domenica 3 febbraio, Nayib Bukele, 37 anni, ex sindaco della capitale San Salvador, è stato eletto presidente della Repubblica del Salvador. Con il 53 per cento dei voti a favore, il primo giro è stato sufficiente perché vincesse le elezioni presidenziali. Assumerà le sue nuove funzioni a partire dal 1° giugno.

San Salvador. I sondaggi lo davano largamente vincitore e non si sono sbagliati. Nayib Bukele ha vinto la scommessa: presentandosi come il rinnovamento della politica, è riuscito a mettere fine al bipartitismo che da ventisette anni regge il Salvador. Dopo la firma degli accordi di pace della guerra . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – In Tagikistan, il governo non riesce a imporre la sua autorità nella regione autonoma del Gorno-Badakhshan (Gbao), controllata dalle “Autorità”, una manciata di uomini influenti al comando delle reti politiche e delle milizie armate. All’avvicinarsi del passaggio di potere, una transizione mal controllata potrebbe incitare le Autorità a un nuovo sollevamento. L’instabilità nel Gbao, descritto come uno dei luoghi più “strategicamente sensibili” dell’Asia Centrale, potrebbe avviare un’ondata di instabilità in tutta la regione.

Dušanbe. In Tagikistan, lo Stato arriva poco nel Gbao, popolato dalla minoranza pamiri. Lontano dal potere centrale ed economicamente . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – In visita a Biškek, capitale del Kirghizistan, il ministro degli Affari esteri russo Sergej Lavrov ha affermato che Mosca non ha intenzione di dispiegare una seconda base militare nel paese. La questione è stata sollevata per diversi anni tra i due paesi di fronte alle sfide in materia di sicurezza poste dalla situazione afghana.

Biškek. Mentre la base americana di Manas, aperta nel 2001, è stata chiusa nel 2014 a favore di un avvicinamento diplomatico tra Kirghizistan e Russia, le autorità kirghise chiedono ora a Mosca di rafforzare la presenza militare nel paese. La minaccia principale restano i . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

Il viaggio di Papa Francesco ad Abu Dhabi era un appuntamento molto atteso, non solo per la sua forte carica morale e spirituale ma anche e soprattutto per gli innumerevoli risvolti politici: dal tema della protezione dei cristiani in Medio Oriente ai rapporti con l’Islam, passando per l’attualità geopolitica e il valore che gli stessi Emirati hanno dato a questo incontro storico. In particolare quest’ultimo aspetto potrebbe certificare un accresciuto ruolodi Abu Dhabi nelle dinamiche politiche regionali . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - Quest'anno, in una Davos disertata da funzionari americani a causa dello shutdown, la delegazione cinese, più numerosa che mai, ha ricevuto tutta l'attenzione. Ma l'entusiasmo del pubblico di due anni fa per il discorso pro-globalizzazione del presidente Xi ha ceduto il posto all'imbarazzo. La Cina ha ribadito il suo impegno a favore del multilateralismo, ma non ha risparmiato le critiche alla democrazia liberale.

Davos. L’oratore cinese che ha segnato il World Economic Forum di quest'anno è Fang Xinghai. Vice-Presidente della Chinese Securities Regulatory Agency (Cbirc), non è un politico di primo piano . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – Dopo l’arresto di Meng Wanzhou, direttrice finanziaria di Huawei e figlia del fondatore, i giornali cinesi denunciano una grave violazione dei diritti umani. Di fronte alle accuse di spionaggio, il fondatore Ren Zhengfei si mostra rassicurante ed esprime fiducia nei confronti dell’azienda.

Pechino. Il 1° dicembre 2018, la direttrice finanziaria di Huawei Meng Wanzhou è stata arrestata a Vancouver su richiesta degli Stati Uniti, che l’hanno accusata di eludere l’embargo contro l’Iran. I giornali cinesi Xinhua (3) e Global Times (4) hanno denunciato entrambi un trattamento inumano, gravi violazioni dei diritti dell’uomo e . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – Le contrazioni europee riguardo al progetto russo-tedesco della pipeline nel Baltico mostrano aia la fragilità del legame franco-tedesco, sia l’isolamento crescente di Angela Merkel sulla politica estera.

Bruxelles. La fine della scorsa settimana è stata segnata da una rottura più profonda  della spettacolare disputa tra Roma e Parigi. È tra Berlino e Parigi che il clima di cooperazione si è seriamente raffreddato. Mentre il consiglio dell’Ue ha votato questo venerdì una direttiva sul gas, la Francia ha affermato la sua volontà di proporre degli emendamenti. A prima vista, questa peripezia di Bruxelles non affetta in nulla le . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – il 24 gennaio, la Commissione europea ha avviato una procedura d’infrazione contro l’Austria. Questo a seguito della decisione del governo federale austriaco di indicizzare gli assegni familiari sul costo reale della vita all’estero. Più a lungo termine, la procedura d’infrazione potrebbe portare a una messa in causa di questa decisione. Potrebbe anche avere la funzione di avvertimento per altri paesi dell’Ue che abbiano intenzione di indicizzare gli assegni familiari sul costo reale della vita all’estero.

Bruxelles. Dal 1° gennaio 2019, gli assegni familiari sono indicizzati sul costo della vita all’estero, per . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - Mentre sta per iniziare la fase del trilogo sul progetto di direttiva sul diritto d'autore, Google sta cercando di opporsi al testo utilizzando un nuovo mezzo di pressione: una simulazione degli effetti che produrrebbe.

Mountain View. Google è determinato a opporsi all'attuale versione del progetto di direttiva europea sul diritto d'autore.  Il 7 febbraio, il suo Vice Presidente degli Affari Globali, Kent Walker, ha presentato un nuovo argomento che sottolinea allo stesso tempo l'impressionante potenza del gigante americano.

Oltre all'articolo 13 sul filtraggio a monte dei contenuti pubblicati online, è l'articolo 11 ad essere . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - L’analisi del voto per la risoluzione comune sul Venezuela al Parlamento europeo il 31 gennaio 2019, in funzione della nazionalità e del gruppo politico dei deputati, di mette in evidenza divergenze nella coppia franco-tedesca e convergenze che vanno oltre l’europeismo e l’euroscetticismo.

Bruxelles. Il 31 gennaio 2019, il Parlamento europeo ha approvato, con 439 voti a favore, 104 contro e 88 astensioni, una risoluzione comune che riconosce la legittimità dell’Assemblea nazionale venezuelana e l’autorità di Juan Guaidó come presidente ad interim del paese latinoamericano. La maggioranza dei deputati che hanno contribuito all . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - Mercoledì 6 febbraio la Commissione ha annunciato la sua opposizione alla fusione delle attività ferroviarie di Alstom e Siemens, suscitando proteste sia a Parigi che a Berlino. Entrambe le aziende cercavano di cautelarsi dall’espansione del gigante cinese Crrc. A pochi mesi dalle elezioni europee, questa è l’occasione giusta per Emmanuel Macron di portare avanti le sue idee per una politica industriale europea. Ma sarà il giusto cavallo di battaglia?

Bruxelles. Fino ad ora, Margrethe Vestager è stata il Commissario Europeo del momento. L’opinione pubblica aveva applaudito la sua audacia nel multare i giganti digitali americani. La Vestager . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – La sanzione della Commissione nazionale dell’informatica e delle libertà (Cnil) francese nei confronti di Google segna una svolta nella regolazione dei dati personali e abbozza la posizione francese sulla necessità di un prossimo dibattito europeo a tal proposito.

Parigi. La fine di gennaio è stata molto intensa per la Commissione nazionale dell’informatica e delle libertà (Cnil). Oltre la nomina di Marie-Laure Denis, ex membro del Consiglio superiore dell’audiovisuale e dell’Arcep, che ne ha ufficialmente preso la direzione il 2 febbraio, il 21 gennaio la Commissione ha emesso un’ammenda di 50 milioni di euro . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – Le contrazioni europee riguardo al progetto russo-tedesco della pipeline nel Baltico mostrano aia la fragilità del legame franco-tedesco, sia l’isolamento crescente di Angela Merkel sulla politica estera.

Bruxelles. La fine della scorsa settimana è stata segnata da una rottura più profonda  della spettacolare disputa tra Roma e Parigi. È tra Berlino e Parigi che il clima di cooperazione si è seriamente raffreddato. Mentre il consiglio dell’Ue ha votato questo venerdì una direttiva sul gas, la Francia ha affermato la sua volontà di proporre degli emendamenti. A prima vista, questa peripezia di Bruxelles non affetta in nulla le . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve – L'avvocato generale del Lussemburgo ha proposto alla Corte di respingere il ricorso formulato dall'Austria contro una legge tedesca che introduce un pedaggio autostradale per i veicoli stranieri.

Lussemburgo. La controversia politico-giudiziaria in corso da quasi un anno e mezzo tra Berlino e Vienna davanti alla massima corte europea sembra stia per finire. In ogni caso, questo è quanto suggerisco le conclusioni dell'avvocato generale Nils Wahl che, mercoledì 6 febbraio, ha consigliato alla Corte di respingere il ricorso per inadempimento depositato dell'Austria nei confronti della Germania. La procedura - uno Stato membro che attacca un altro . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - La campagna elettorale per il comune di Barcellona è oggetto di una forte opposizione politica tra Manuel Valls, ex primo ministro francese e candidato sostenuto dal partito di centro-destra Ciudadanos, e l'attuale sindaco Ada Colau.  Questo scontro mediatico riflette le trasformazioni politiche in corso e ridisegna le alleanze.

Barcellona. Nell'autunno 2018, Manuel Valls ha iniziato la sua campagna elettorale per cercare di conquistare il municipio di Barcellona durante le elezioni del 26 maggio 2019.  Ufficialmente sostenuto dal partito Ciudadanos e dal suo leader Albert Rivera, l'ex primo ministro francese si oppone all'attuale sindaco Ada . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - Martedì 12 febbraio 2019 inizierà in Spagna il tanto atteso processo ai 18 ex leader politici catalani accusati di aver avviato un processo di secessione dallo Stato spagnolo. La Corte Suprema è impegnata in un lungo processo legale di diversi mesi in cui il suo ordine del giorno si sovrapporrà a quello delle scadenze elettorali (regionali, comunali ed europee).

Madrid. La data è stata fissata: il processo ai 18 presunti autori di una partita di braccio di ferro con lo Stato spagnolo, che ha portato al referendum del 1° ottobre 2017, e la dichiarazione unilaterale di indipendenza della Catalogna 26 . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.

In breve - Il Regno Unito e le Isole Fær Øer hanno deciso di mantenere le loro relazioni commerciali, in particolare nel settore della pesca. Londra sta consolidando la sua posizione nell'Europa settentrionale in prospettiva della Brexit.

Londra. Le Isole Fær Øer e il Regno Unito hanno firmato un accordo di libero scambio (Als) per garantire che gli scambi commerciali tra i due paesi continuino anche dopo l'uscita dall'Unione europea. Per entrambe le parti, l'obiettivo è mantenere la stabilità delle relazioni commerciali nel periodo post Brexit.

L'articolo 1 dell'accordo Londra-Tórshavn è esplicito al . . .

Questo contenuto è riservato agli abbonati. Accedi se sei abbonato, o acquistalo per accedere a tutti gli articoli del sito e ricevere la newsletter.